Italo Carobbi

Antifascista e partigiano pistoiese.

Figlio di contadini, nel 1915 partecipò alla Grande Guerra. Al suo ritorno entrò nelle Ferrovie, da cui fu licenziato nel 1923 per aver partecipato agli scioperi. Aderì al Partito Comunista e nel 1924 fu chiamato a dirigere il movimento nella zona del pistoiese. Al congresso di Firenze  del 1925  Carobbi, insieme ad altri, rappresentò la provincia di Pistoia. Nel 1927 fu arrestato per attività di propaganda antifascista e condannato dal Tribunale Speciale a due anni di carcere e tre di sorveglianza speciale. Uscito dal carcere subì altri periodi di prigionia e sorveglianza speciale, venne più volte arrestato e condannato. Nel 1932 cercò di fare espatriare un compagno di Prato ricercato dalla Questura e fu nuovamente arrestato e denunziato al Tribunale Speciale. Dopo l’8 settembre partecipò attivamente alla resistenza  con la creazione di squadre partigiane  e la raccolta  di fondi per l’organizzazione clandestina. Fu incaricato del collegamento del Comando Militare. Dopo la Liberazione fu eletto Presidente del CPLN.

cong1946001
1° Congr.Prov.Fed.Pistoiese PCI – Italo Carobbi è accanto a Dino alla fine del palco
Annunci